Il duplice obiettivo delle prime associazioni era molto chiaro: lo studio e la valorizzazione della storia, l'arte e la letteratura collegata al pellegrinaggio a Santiago e l'aiuto ai pellegrini

Nel 1987 il Consiglio d'Europa assegnava, a Strasburgo il distintivo di primo Itinerario Culturale Europeo al Cammino di Santiago, per la forza che il fenomeno giacobeo trasmetteva nell'unione culturale del continente

Al pari delle confraternite medievali e moderne, le associazioni organizzano anche attività rivolte ai membri che le compongono: riunioni periodiche, camminate, banchetti…

A giugno 2015 si è svolto a Santiago il Primo Incontro Mondiale in Galizia delle Associazioni degli Amici del Cammino, che ha riunito 157 organizzazioni dei cinque continenti