Bisogna mantenere un atteggiamento preventivo per quanto riguarda la cura dei piedi. Si applicherà quotidianamente vaselina prima di mettersi in cammino, per evitare la comparsa di vesciche. Le zone più sensibili e propense a subire danni sono la pianta dei piedi, i talloni e gli spazi interdigitali

I calzini di cotone senza cuciture sono perfetti per le scarpe sportive. Si possono anche usare con gli scarponcini, a condizione che se ne mettano sopra altri di lana. Questi indumenti devono restare il più puliti possibile

Una zaino riempito correttamente per questo tipo di attività non deve superare i 10 kg di peso

Per il trattamento e la cura dei piedi danneggiati occorrerà portare un piccolo kit di pronto soccorso con tutto l'indispensabile: siringhe ipodermiche, bendaggi di gel, cerotti, bende e fasce elastiche adesive e forbicine

Si ingeriranno, preferibilmente, alimenti con apporti notevoli di carboidrati. É fondamentale una buona idratazione. Si devono ingerire liquidi prima, durante e dopo la camminata, circa due litri di acqua al giorno

Durante le brevi fermate che si realizzano lungo il percorso si potrà approfittare per bere e mangiare qualcosa in piccole quantità, ma sufficienti per rimettersi in forze