Via de la Plata

Tappa: Xinzo de Limia - Allariz (a Verín)

  • Lunghezza 20,7 Km
  • Difficoltà Media
  • Durata stimata 5h 10min

L'itinerario continua fino alla località di Piñeira de Arcos, prima di attraversare la valle che si collega con Allariz, uno dei paesi più belli e meglio conservati della Galizia.

Xinzo de Limia- Sandiás

  • Lunghezza 8,6 Km
  • Difficoltà Media
  • Durata stimata 2h 10min

Continuiamo fino a Vilariño das Poldras, Couso di Limia e Sandiás. A destra del nostro percorso vediamo la vasta zona di ricomposizione fondiaria di quella che fu Lagoa de Antela. Terra di pazos (palazzi signorili tipici galiziani), di torri di antichi castelli che si affacciano all'orizzonte —siamo ancora in una grande pianura, l'unica di una certa ampiezza di tutta la Galizia insieme alla Terra Chá lucense— e di antiche strade selciate. Sandiás è possibile che fosse attraversata dalla Via Nova romana o Via XVIII, che comunicava Chaves (Portogallo) e Lugo, passando da Orense.

Sandías è il capoluogo del comune. Forse è qui dove era ubicata l'antica dimora romana Geminis della Via Nova. Gli altopiani che la circondano sono stati teatro di importanti lotte di nobili e irmandiños, ed è stato anche territorio conteso con il Portogallo, che lo ha invaso in diverse occasioni.

Sandiás- Allariz

  • Lunghezza 12,1 Km
  • Difficoltà Media
  • Durata stimata 3h 00min

L'itinerario continua fino alla località di Piñeira de Arcos, prima di attraversare la valle che si collega con Allariz. In questo comune, il pellegrino passa per Coedo, Outeiro de Torneiros, Paradiñas e Torneiros, prima di arrivare al villaggio di San Salvador de Penedos, incastonato in un contesto di grande bellezza naturale.

Prosegue, poi, fino alla villa di Allariz, uno dei paesi più belli e meglio conservati della Galizia.