Cammino inglese

Durante il Medioevo il pellegrinaggio giacobeo attirò persone e gruppi da tutta l'Europa; anche dalla "lontana Europa"…

Desde Ferrol:

  • Lunghezza 118,7 Km
  • Difficoltà Media

Desde A Coruña:

  • Lunghezza 74,7 Km
  • Difficoltà Media
Navi sul Cammino inglese

Dai cosiddetti paesi scandinavi, come la Norvegia, la Svezia, la Danimarca, la Finlandia o l'Islanda e, soprattutto inglesi, scozzesi, irlandesi e fiamminghi.Tutti hanno contribuito a fissare ciò che oggi conosciamo come il Cammino inglese. Arrivavano in Galizia via mare dai loro rispettivi porti, e giungevano a Ferrol o aLa Coruña, ma anche a Viveiro o Ribadeo, sul litorale lucense. La posizione strategica dei porti di queste due importanti città della Galizia ha potenziato in modo evidente l'itinerario.

Il Cammino inglese ha, in Galizia, due alternative: l'itinerario da La Coruña è più breve (74 km), di quello che parte da Ferrol (118 km). Entrambi, pieni di attrattiva e di storia, si incontrano a metà strada, nella località di Bruma, dove continuano insieme gli ultimi 40 km fino a Compostela.

Tracciato dell'itinerario e risorse di interesse

Il Cammino inglese ha, in Galizia, due alternative: l'itinerario da La Coruña è più breve (74 km), di quello che parte da Ferrol (118 km). Entrambi, pieni di attrattiva e di storia, si incontrano a metà strada, nella località di Bruma, dove continuano insieme gli ultimi 48 km fino a Compostela.

La storia di questi pellegrinaggi inizia nel XII secolo. Nel 1147 un'armata di crociati inglesi, tedeschi e fiamminghi visitò la tomba di Santiago. La loro destinazione era la Terra Santa e, parte di quella spedizione partecipò anche alla conquista di Lisbona, dove aiutarono il primo re del Portogallo a prendere la città che sarebbe diventata poi capitale del regno.

Sono numerosi e importanti i segni dei pellegrinaggi storici lungo il Cammino inglese. Del monaco islandese Nicolás Bergsson ci è giunta la descrizione scritta del suo viaggio a piedi dall'Islanda fino a Roma passando da Santiago. Questa impresa eroica durò cinque anni, dal 1154 fino al 1159. Due secoli più tardi, durante la nota "Guerra dei Cent'anni" tra la Francia e l'Inghilterra, i britannici per arrivare a Santiago utilizzarono navi. Pezzi di ceramica e numismatica di origine inglese risalente al XIV e al XV secolo sono stati rinvenuti negli scavi dellacattedrale provando, così, la presenza di questi pellegrini. Anche le offerte all'Apostolo sono testimoni di questo itinerario.

La rottura del re Enrico VIII (1509-1547) con la Chiesa cattolica, dopo il suo divorzio con Caterina di Aragona, che portò alla nascita della Chiesa d'Inghilterra e dell'anglicanesimo, fu la causa della fine del pellegrinaggio inglese e condannò per secoli questo itinerario all'ostracismo. Fino ad oggi, epoca di rivitalizzazione e di nuove forme di pellegrinaggio. Le molteplici attrattive di Ferrol o de La Coruña sono il punto di accesso all'itinerario e Pontedeume o Betanzos sono due enclavi indispensabili per capire la storia "inglese" del Cammino.