Cammino di Finisterre e Muxía

Questa rotta giacobea inizia nella città di Santiago per arrivare a Cabo Fisterra e al Santuario di A Virxe da Barca a Muxía.

Muxía-Fisterra:

  • Lunghezza 90,9 Km
  • Difficoltà Media

Fisterra-Muxía:

  • Lunghezza 117,6 Km
  • Difficoltà Media
Imbarcazioni da pesca nel porto di Finisterre

Fino alla fine del Medioevo la Costa da morte l'ultimo lembo di terra conosciuta. Il luogo per il quale i popoli preromani credevano che le anime salivano al cielo. Uno spazio mitico e simbolico che sicuramente lasciò a bocca aperta i conquistatori romani quando videro sparire il sole dietro l'immenso oceano. Da allora, l'estremo del Cabo Fisterra continua ad affascinare i visitatori.

Il Cammino giacobeo di Finisterre e Muxía è la consapevolezza più fedele di quello storico grido del pellegrino che esclama Ultreia! ("Andiamo oltre!"), mentre un altro risponde et suseia! ("e più in alto!"). Ed è effettivamente oltre la meta di Compostela, dopo essersi prostrati davanti ai resti dell'Apostolo Giacomo, quando molti pellegrini decidono di conoscere questa fine del mondo, e non esitano a superare i sacrifici delle dure giornate passate per camminare ora almeno altri quattro o cinque giorni. Sono 89 i chilometri che li separano da Finisterre, 87 da Muxía.

Tracciato dell'itinerario e risorse di interesse

Il Cammino giacobeo di Finisterre e Muxía è la consapevolezza più fedele di quello storico grido del pellegrino che esclama: Ultreia! ("Andiamo oltre!"), mentre un altro risponde: Et suseia! ("e più in alto!").

La storia di questo itinerario è stata un misto di paganesimo e del successivo processo di cristianizzazione. A partire dal XII secolo, il Codex calixtinus già unisce questo Cammino alla tradizione giacobea. Inoltre, due delle devozioni religiose più popolari della Galizia hanno a Finisterre e a Muxía la loro sede: il Santo Cristo di Finisterre, el Licenciado Molina (XVI secolo) affermava che "vi accorrono più pellegrini di quelli che vanno dall'Apostolo" e il Santuario di A Virxe da Barca di Muxía.

Il doppio toponimo del Cammino, Finisterre e Muxía, ci indica che sono due le destinazioni ultime —che possiamo chiamare— la fine dopo la meta. A Olveiroa, il Cammino si biforca: possiamo arrivare prima a Finisterre attraverso Corcubión, oppure a Muxía. Qualunque sia la nostra decisione, è d'obbligo camminare poi, tra le due località in un tragitto impressionante di luce e natura nella sua massima espressione.

Dietro di noi una bellissima uscita iniziale di Santiago tra rovereti millenari e l'alveo del poetico fiume Sarela. Poi, passiamo nella località di origine medievale di Negreira o nella comarca (circoscrizione territoriale) di Xallas, dedicata all'allevamento.

+ Informazione