Cammino del nord

Per questo cammino transitavano i devoti provenienti dal nord della penisola, e anche quelli che, per terra o per mare, provenivano da altri territori come l'Inghilterra, le Fiandre, la Germania o la Scandinavia.

Por Ribadeo :

  • Lunghezza 195,5 Km
  • Difficoltà Media

Por Santiago da Ría de Abres:

  • Lunghezza 191,1 Km
  • Difficoltà Media
Cammino del nord

Dopo il Cammino primitivo, questo itinerario, che transita lungo la costa asturiana ed entra in Galizia attraverso la Ría di Ribadeo, ha raggiunto rilevanza nel Basso Medioevo. A quel tempo, i pellegrinaggi marittimi erano al loro apice e a Oviedo iniziava a svolgersi il Giubileo della Santa Croce.

I pellegrini della fine del Medioevo, desiderosi di venerare le reliquie e ottenere indulgenze, visitavano Oviedo come complemento del loro viaggio di devozione a Compostela.

Tracciato dell'itinerario e risorse di interesse

Il Cammino entra in Galizia attraversando il mar Cantabrico dalla bella Ría di Ribadeo. Alcuni pellegrini sceglievano di costeggiarla, evitando il fiume Eo, per poi attraversarlo sul ponte di Santiago de Abres. Oggi, il Ponte dos Santos ha avvicinato le due Regioni autonome.

Il Cammino del nord mantenne la sua vitalità fino al XVIII secolo. E non attirava solo i pellegrini asturiani, lo percorrevano anche devoti provenienti da tutto il nord della penisola, e anche quelli che, per terra o per mare, provenivano da altre zone dell'Europa come l'Inghilterra, leFiandre, la Germania o la Scandinavia. Molti di questi pellegrini arrivavano attratti dalle reliquie del santuario di San Salvador di Oviedo e logicamente dalla cattedrale compostellana.

È stato questo un itinerario di pellegrini illustri. È legato a san Francesco di Assisi, il quale, secondo la tradizione, andò in pellegrinaggio a San Salvador di Oviedo e a Santiago nel 1214. Alla fine del XV secolo lo avrebbe fatto, in entrambe le direzioni, il vescovo armeno Martire di Azerbaigian. Nel XVI secolo, Jacobo Sobieski, padre del re Giovanni III di Polonia. E della fine del XVIII secolo ci è rimasta la testimonianza scritta del francese Jean Pierre Racq.

Arrivati a Castropol, ultima località delle Asturie, il Cammino entra in Galizia attraversando il mar Cantabrico attraverso la bella Ría di Ribadeo. Alcuni pellegrini sceglievano di costeggiarla, evitando il fiume Eo, per poi attraversarlo sul ponte di Santiago de Abres. Oggi, il Ponte dos Santos ha avvicinato le due Regioni autonome.

Il punto di partenza in Galizia è Ribadeo, nella provincia di Lugo. Da qui fino alla Cattedrale di Santiago ci sono 198 km. Il percorso è segnalato con una piastra di ceramica con la rappresentazione della conchiglia di San Giacomo. Il pellegrino gradisce quest'informazione, che completa l'indicazione di base della freccia gialla.

Nel 2015, il Cammino del nord è stato riconosciuto dall'Unesco, insieme al Cammino primitivo, Patrimonio dell'Umanità, il massimo riconoscimento che può ricevere un bene culturale. Attraverseremo, inoltre, paesaggi che sono Riserve della biosfera, tra cui le zone intorno al fiume Eo o le Terras do Miño.